Generic selectors
Solo le parole esatte
Ricerca nel titolo
Ricerca nel contenuto

«Corpi»

fotografie di Albero Flammer  a cura di Antonio Mariotti

Inaugurazione:
sabato 15 ottobre 2016 alle 17:00, alla Casa Rotonda

Apertura:
dal 16 ottobre 2016 al 23 aprile 2017

La prossima mostra alla Casa Rotonda di Corzoneso presenta una serie di fotografie di nudo realizzate da Alberto Flammer tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta. La mostra, curata da Antonio Mariotti e promossa dalla Fondazione Archivio fotografico Roberto Donetta, conclude il ciclo dedicato alla fotografia ticinese contemporanea realizzato grazie al sostegno di BancaStato. In mostra ci sono 24 immagini in bianco e nero in parte mai esposte prima d’ora che sono riprodotte nel «Miniquaderno numero 5» pubblicato dalla Fondazione Donetta.


Nato a Muralto nel 1946, Alberto Flammer ha svolto il proprio apprendistato presso lo studio di fotografo del padre a Locarno. Si dedica in seguito alle ricerche personali, oltre che alla fotografia di architettura, di opere d’arte e per la pubblicità. Ha collaborato alle seguenti monografie: Giovanni Antonio Vanoni, Filippo Franzoni, Ex voto del Ticino, Giovanni Genucchi, Remo Rossi, Jakob Probst, Flavio Paolucci, Ben Nicholson, Mario Botta. Ha pubblicato i volumi Occhi sul Ticino (1972) con Piero Bianconi, Pane e coltello (1975) con vari autori, Gambarogno (2004) con Alberto Nessi. Ha tenuto importanti mostre personali in Svizzera e all’estero e ha partecipato a numerose mostre collettive in tutto il mondo.

Alberto Flammer non è certo uno sconosciuto alla Casa Rotonda di Corzoneso. Basti pensare che a partire dalla seconda metà degli anni Ottanta, nell’ambito della riscoperta dell’opera di Roberto Donetta, Alberto Flammer ha realizzato la stampa a contatto di ciascuna delle oltre cinquemila lastre in vetro lasciate in eredità dal fotografo bleniese, permettendo così di rendere visibili a tutti dei documenti che mantenevano intatta la loro dimensione di mistero. Inoltre, tutte le stampe di immagini di Roberto Donetta che sono state esposte tra il 1993 e il 2011 nell’ambito delle mostre allestite al Museo cantonale d’Arte di Lugano e alla Casa Rotonda (e sono poi circolate altrove) sono opera di Alberto Flammer.

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: